Università degli studi di Catania - L'Agenda

EtnaRobot 2011

Al via lunedì 28 novembre la manifestazione organizzata nell'ambito della European Robotics Week. Fino al 4 dicembre

Prendono il via lunedì 28 novembre le iniziative di Etnarobot, la manifestazione organizzata nell'ambito della European Robotics Week, una settimana con 322 eventi di robotica in tutta Europa, di cui 122 in Italia. Anche Catania aderisce con un workshop sulla Robotica, incontri ai Laboratori Nazionali del Sud e all’Itis Archimede.

Il workshop su Robotica nell’Etna Valley e dintorni, si svolgerà nell'aula magna "Oliveri" della facoltà di Ingegneria dell'Università di Catania a partire dalle 8:30. Il workshop mira a far conoscere al pubblico e a fare incontrare tra loro le diverse e sempre più numerose realtà esistenti nel nostro territorio, impegnate in attività di robotica, la giornata intende fare un passo avanti verso una maggiore condivisione di interessi e verso una maggiore consapevolezza delle esistenti potenzialità.

Il workshop prevede sessioni nell’ambito di Formazione (esperienze didattiche di scuole e università, competizioni di robotica), ricerca (enti di Ricerca, Università, Aziende coinvolte in progetti di ricerca sulla robotica), sviluppo (Aziende coinvolte nello sviluppo di prodotti robotici), applicazioni (esperienze di aziende e enti che utilizzano o che vorrebbero utilizzare robot nel proprio lavoro o nel processo produttivo). La relazione iniziale verrà tenuta dal prof. Alfonso Molina, professore di Strategie delle Tecnologie all'Università di Edimburgo e direttore scientifico della Fondazione Mondo Digitale di Roma. Seguiranno interventi da parte di rappresentanti del mondo accademico e industriale, in parallelo vi sarà un'esibizione con dimostrazione di robot. Nel pomeriggio sarà possibile visitare i laboratori di robotica del Dieei dell’Università di Catania e visionare i vari progetti di ricerca in corso.

Contatto: prof. Giovanni Muscato, gmuscato@dieei.unict.it


Incontri ai Laboratori Nazionali del Sud, Infn. Giovedì 1 e venerdì 2 dicembre, ai Laboratori Nazionali del Sud avranno luogo workshop e seminari dedicati alla robotica di servizio ed educativa. I lavori di presentazione saranno divisi giornalmente in due sessioni, dalle 9:30 alle 11:30 e dalle 11:30 alle 13:30. Nella prima ora di ogni sessione, agli studenti, verrà illustrata la storia e lo stato dell'arte dell'intelligenza artificiale chiarendo gli aspetti fondamentali delle 2 correnti: Forte e Debole.

 

Poi toccherà ad Aries (arm robotic interactive electronic system) il robot di servizio realizzato nei Laboratori di Progettazione Elettronica coordinati da Giovanni De Luca. Aries è stato realizzato per eseguire operazioni di "remote handling" di telecontrollo e telepresenza, in ambienti in cui al personale, in determinati momenti, non è consentito l'accesso.
Il robot interagirà con gli studenti, dialogando e mostrando le proprie capacità cognitive, di riconoscimento vocale e visivo.
Infine verranno mostrati alcuni piccoli robot per introdurre quella che è la diffusione della robotica educativa nelle scuole secondarie e non solo. Saranno più di 400, gli studenti provenienti da istituti tecnici e scientifici dell'interland Catanese, presenti nei LNS per questa iniziativa.

Contatto: Giovanni De Luca, deluca@lns.infn.it


Incontri all’Itis Archimede di Catania.  Corsi di avvio alla Robotica con kit Lego MIndstorm NXT (ore 15-17:30, da lunedì 28 novembre a sabato 3 dicembre, previsti in particolare per le scuole secondarie di primo grado del territorio); contestualmente ci saranno stand espositivi, dimostrazioni pratiche e cartellonistica descrittiva sulla Robotica e sulle sue applicazioni. Sabato 3 dicembre dibattito conclusivo. Domenica 4, happening finale con gare di Robotica di vario genere fra i partecipanti ai corsi, dimostrazioni di Robocup per le varie specialità, premiazioni e consegna degli attestati e uno spettacolo musicale a cura di alunni e docenti.

Contatti: prof. Domenico Ardito, domhardy@virgilio.it
European Robotics WeekLa prima European Robotics Week prevede più di 320 eventi organizzati da centinaia di enti e società europei (industrie, istituti di ricerca, università e istituti scolastici) svolgeranno in tutta Europa diverse attività collegate alla robotica promuovendo la crescente importanza e il peso della robotica europea. Gli eventi saranno i più disparati: visite a laboratori di robotica, mostre, corsi, gare, robot in azione in luoghi pubblici.

Robotica – un mercato del futuro. Nei prossimi decenni, robot e macchine robotizzate saranno impiegati quasi ovunque con diverse funzioni. Sarà considerato normale che i robot interagiragiscano con gli umani in molte aree della nostra vita sia fisicamente sia mediante le nuove capacità cognitive di cui i nuovi robot saranno dotati.
La robotica sarà un elemento chiave per affrontare le sfide che l’Europa si trova di fronte. Dall’invecchiamento della popolazione europea alla necessità di sviluppare una produzione sostenibile, alle crescenti minacce alla sicurezza, la robotica offre e offrirà soluzioni adeguate. I problemi cui la robotica potrà fornire riposte sono diversi. Ne elenchiamo alcuni. Lo sviluppo di attività produttive basate su fonti di energia efficienti e diversificate; la produzione di prodotti “verdi” ad economia di scala; la creazione e il mantenimento di posti di lavoro ad alta qualità ed equamente disponibili, nel contesto dell’invecchiamento della forza lavoro europea sarà possibile grazie ai robot, mantenendo la forza lavoro e il suo ricco bagaglio di esperienza nel processo produttivo; i robot aiuteranno gli anziani a condurre una vita autonoma e indipendente; la robotica applicata alla sanità potrà abbattere i costi e aumentare le prestazioni; i robot potranno essere impiegati nelle attività di protezione e di sicurezza dei nostri ambienti di vita, di lavoro e delle nostre nazioni.
La robotica gioca un ruolo significativo nel mantenere la competitività delle produzioni europee e per questo può attrarre investimenti in Europa: è infatti mediante la robotica e l’automazione applicate ai processi di produzione che è possibile compensare gli svantaggi relativi derivanti dai più alti costi della forza lavoro europea, proteggendo così i posti di lavoro in Europa e le diverse specializzazioni.
Nel 2010 sono stati venduti a livello mondiale più di 118.000 robot industriali, il doppio del 2009. Le previsioni per il 2011 della IFR, International Federation of Robotics indicano una crescita del mercato mondiale dei robot industriali del 18% e di circa il 6% nei successivi tre anni. Inoltre, le previsioni indicano una crescita del numero dei robot industriali operativi dal milione e poco più del 2009 a circa 1.15 milioni nel 2012. La crescita prevista per i robot di servizio è ancora maggiore. Nel 2010 sono stati venduti circa 13.700 robot di servizio per impieghi professionali; si prevede che nel 2014 circa 87.500 nuovi robot saranno impiegati nei settori della difesa, della sicurezza, della gestione dei servizi e in medicina. Sempre nel 2014, le previsioni dell’IFR indicano che più di 14.4 milioni di robot saranno venduti nel mercato dei privati, soprattutto nel campo degli impieghi domestici e dell’entertainment. Nel 2010 circa 2.2 milioni di robot sono stati venduti al settore privato, la maggior parte aspirapolvere robotici e giocattoli robotici a basso costo (fonte: Worldrobotics 2011).

(28 novembre 2011)

ALLEGATI

Il workshop

HANNO SCRITTO

Stampa testo
Invia questo articolo
Tutti gli appuntamenti...
Archivio eventi
In prima pagina