Università degli studi di Catania
Università degli studi di Catania - L'Agenda

Ippolito

Venerdì 19 luglio alle 21, al Cortile del Monastero dei Benedettini, in scena la tragedia di Euripide. Con Egle Doria, Silvio Laviano, Luana Toscano e Gianmarco Arcadipane; regia di Nicola Alberto Orofino

Venerdì 19 luglio alle 21, nel Cortile del Monastero dei Benedettini, va in scena la tragedia "Ippolito", di Euripide, regia di Nicola Alberto Orofino e con Egle Doria, Silvio Laviano, Luana Toscano e Gianmarco Arcadipane.

Note di regia

Ippolito di Euripide è la tragedia delle passioni estreme. La passione di Fedra che è febbre d’amore altissima, senza nessuna possibilità di guarigione; la passione di Ippolito che è fanatismo e esaltazione di tutto ciò che è puro e casto (e quindi innanzitutto esaltazione per se stesso); la passione di Teseo, che è ira funesta e distruttrice in cui la grazia non trova dimora. Tutti e tre i protagonisti di questa tragedia verbalizzano le proprie passioni in maniera ossessiva. Sono tre personaggi vistosi, appariscenti, le cui parole hanno la capacità di analizzare, nascondere, cambiare, camuffare, dilatare gli eventi della tragedia. Personaggi estremi dunque, e con un’anima grande. 

Gli attori come in un gioco di richiami ed evocazioni affronteranno tutti e nove i personaggi della tragedia di Euripide. Le trasformazioni saranno tutte sceniche e a vista, affinché ogni personaggio possa svelarsi nel suo corrispondente più prossimo nel modo più diretto e palese. 

La tragedia è ambientata nell'America della fine degli Anni 50, l’America di Eisenhower, bigotta e omertosa, razzista e maschilista. Un’America che, al di là di tutto, comincia a rendersi conto della sua arretratezza e che accoglierà da lì a qualche anno l’inarrestabile rivoluzione culturale e politica promossa da Kennedy. Un tale contesto storico rispecchia bene e in profondo lo spirito e la forza dei personaggi della tragedia di Euripide. In continuo conflitto tra immobilità e movimento, tra bigottismo religioso e libertarismo, tra corpo e lavorio interiore

Biglietti (botteghino c/o il luogo dell'evento): 10 euro / ridotto personale Unict: 7 euro / ridotto studenti: 5 euro.


L'evento - organizzato in collaborazione con il Teatro Stabile di Catania - è inserito nel calendario di eventi "Porte aperte Unict 2019 - L'Università per la città" che fino al 2 agosto ospita concerti, proiezioni, spettacoli teatrali e incontri negli edifici storici dell'Università di Catania.

(19 luglio 2019)


Porte aperte


Teatro | Porte aperte Unict 2019

  • Fonte a Ponente, luna crescente: Da giovedì 25 a sabato 27 luglio, itinerario teatralizzato tra i chiostri del Monastero dei Benedettini. Di e con Pamela Toscano e con Carlo Ferreri e Evelyn Famà (25 luglio 2019)
  • Manuela Ventura legge Petrarca: Mercoledì 24 luglio alle 21 (Cortile, Monastero dei Benedettini), quinto appuntamento della rassegna "Il Bellini nel barocco - Poesia in musica” (24 luglio 2019)
  • L'altro figlio: ​Martedì 23 luglio alle 21, al Cortile del Monastero dei Benedettini, in scena lo spettacolo di teatro-danza ispirato all'atto unico di Pirandello, con le coreografie di Silvana Lo Giudice (23 luglio 2019)
  • Il muro: Domenica 21 luglio alle 21, al Chiostro di Ponente del Monastero dei Benedettini, performance multimediale di Turi Zinna, che cura anche la regia audio-visuale dello spettacolo (21 luglio 2019)
  • Ippolito: Venerdì 19 luglio alle 21, al Cortile del Monastero dei Benedettini, in scena la tragedia di Euripide. Con Egle Doria, Silvio Laviano, Luana Toscano e Gianmarco Arcadipane; regia di Nicola Alberto Orofino (19 luglio 2019)
  • Egle Doria legge Ariosto: Mercoledì 17 luglio alle 21 (Chiostro di Ponente, Monastero dei Benedettini), quarto appuntamento della rassegna "Il Bellini nel barocco - Poesia in musica” (17 luglio 2019)
  • L'infinito Giacomo - Vizi e virtù di Giacomo Leopardi: Martedì 16 luglio alle 21, al Chiostro di Ponente del Monastero dei Benedettini, in scena Giuseppe Pambieri nello spettacolo scritto e diretto da Giuseppe Argirò (16 luglio 2019)
  • Il teatro che fa il suo dovere: Lunedì 15 luglio alle 19, alla stazione metro "Giovanni XXIII", performance conclusiva del laboratorio d'inclusione sociale promosso dal CInAP d'Ateneo (15 luglio 2019)
  • Foto di squadra: Sabato 13 luglio alle 21 (cortile, Monastero dei Benedettini), gli studenti del Liceo Spedalieri mettono in scena il musical liberamente ispirato a "The Beautiful Game" di Andrew Lloyd Webber (13 luglio 2019)
  • Lucia Cammalleri e Silvio Laviano leggono Tennyson: Mercoledì 10 luglio alle 21, a Villa San Saverio, terzo appuntamento della rassegna "Il Bellini nel barocco - Poesia in musica” (10 luglio 2019)
  • Il cunto: Sabato 6 luglio alle 21, al Chiostro di Ponente del Monastero dei Benedettini, esibizione del maestro Mimmo Cuticchio, il maggiore puparo e "cuntastorie" del nostro tempo (06 luglio 2019)
  • Il canto delle sirene: Venerdì 5 luglio alle 21 (Chiostro di ponente, Monastero dei Benedettini), in scena Pippo Pattavina, Debora Bernardi e Ezio Donato, che cura anche l'adattamento teatrale (05 luglio 2019)
  • Scintille: Sabato 29 giugno alle 21, al Chiostro di Ponente del Monastero dei Benedettini, in scena lo spettacolo di Laura Sicignano (Teatro Stabile Catania), con Laura Curino (29 giugno 2019)
  • "L’orso" e "Una domanda di matrimonio": Venerdì 28 giugno alle 18:30, a bordo di "Zambùs", gli allievi del Laboratorio teatrale SpazioVuoto interpretano il radiodramma ispirato a due atti unici di Anton Čechov (28 giugno 2019)
  • Sebastiano Lo Monaco legge Dante: Mercoledì 26 giugno alle 21 (Chiostro di Ponente, Benedettini), secondo appuntamento della rassegna "Il Bellini nel barocco - Poesia in musica” (26 giugno 2019)
  • Vincenzo Pirrotta legge Omero: Mercoledì 19 giugno alle 21, al cortile del Palazzo Centrale, s'inaugura la rassegna "Il Bellini nel barocco - Poesia in musica” (19 giugno 2019)
  • Odissea Penelope: Lunedì 17 giugno alle 21, al Chiostro di Ponente del Monastero dei Benedettini, in scena lo spettacolo scritto e diretto da Giuseppe Argirò, con Iaia Forte (17 giugno 2019)
  • Habitus: Sabato 15 e domenica 16 giugno, al Teatro Machiavelli, va in scena lo spettacolo diretto da Andrea Lapi, con Chiara Mania, Flavia Monfrini, Carolina Paternò e Silvio Sciarratta (16 giugno 2019)
Stampa testo
Invia questo articolo
Tutti gli appuntamenti...
Archivio eventi
In prima pagina